Il massaggio anti cellulite riscalda il tessuto adiposo, generando un maggior afflusso di sangue. Sta proprio qui la sua peculiarità: stimolare la circolazione sanguigna e linfatica periferica, migliorando le condizioni dei tessuti e rallentando i processi di invecchiamento. È un massaggio che si basa su un ampio ventaglio di manovre per riattivare in profondità la circolazione del sangue e della sua linfa, con un forte effetto detox, detossinante, ossigenante e rivitalizzante. Diverse sono le tecniche che utilizza questo massaggio per agire in profondità: sfioramenti, frizioni, impastamenti e pressioni per combattere il rallentamento della circolazione periferica. Ogni manovra ha una sua specifica funzione, ma tutte agiscono in sinergia per "spremere" i tessuti, rimuovendo i liquidi ristagnati e le tossine accumulate, e per favorire il ritorno della linfa e del sangue venoso verso il cuore. Ripristina il corretto flusso sanguigno e linfatico e inoltre si possono prevenire o attenuare tutti i disturbi legati a deficit circolatori come la ritenzione idrica, i gonfiori, il senso di pesantezza alle gambe, la cellulite agli stadi iniziali e gli accumuli adiposi localizzati. Ma non solo, riequilibrando il metabolismo cellulare, migliorano anche il tono dei tessuti, la compattezza e l'aspetto della pelle. Durante la seduta si lavora su tutto il corpo anche se il lavoro maggiore viene fatto nella zona di gambe, fianchi e glutei. La seduta segue uno schema di base che prevede una fase iniziale dedicata alla respirazione, perché riequilibrare il ritmo del respiro è utile ad un miglior ossigenazione dei tessuti. Quindi si procede all'esecuzione del massaggio vero e proprio, che comincia sull'addome e sui linfonodi della zona inguinale, per spostarsi poi alla parte anteriore delle gambe, alle braccia, ai glutei e alla parte posteriore delle gambe. Il tutto si conclude con una breve fase di rilassamento.

 
Array ( [slug] => il-massaggio-anti-cellulite [page] => page )